Gli obblighi dell’RSPP previsti dal Testo Unico

marzo 06, 2012

Gli articoli 33 – 34 – 35 del D.Lgs. 81/08 indicano gli obblighi per l’RSPP – Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione. L’articolo 33 specifica che l’RSPP deve:

  • individuare i fattori di rischio, effettuare la valutazione dei rischi e individuare le misure per garantire la salubrità e la sicurezza dell’ambiente di lavoro;
  • elaborare misure preventive e i relativi sistemi di controllo delle misure;
  • elaborare delle procedure di sicurezza differenziate per ogni attività svolta dai lavoratoriM;
  • proporre dei programmi di formazione e informazione dei lavoratori.

Come per tutte le figure della sicurezza sul lavoro l’RSPP ha l’obbligo di formazione, sia che sia un dipendente sia che si tratti del datore di lavoro. Oltre alla formazione iniziale è inoltre obbligato a seguire corsi di aggiornamento quinquennali. Il nuovo Accordo Stato-Regioni del dicembre 2011 dà precise indicazioni riguardo alla formazione dei datori di lavoro che svolgono il ruolo di RSPP. Nello specifico viene previsto un corso formato da 4 moduli della durata di 16 ore per aziende a rischio basso, 32 ore a rischio medio e 48 ore a rischio alto. Anche la durata dell’aggiornamento si differenzia in base al grado di rischio: 6, 10 o 14 ore.

Infine fra gli obblighi dell’RSPP, come indicato dall’art. 35, c’è quello di indire la riunione periodica almeno una volta l’anno nel caso in cui l’azienda impieghi più di 15 dipendenti. Alla riunione devono partecipare: datore di lavoro, RSPP, medico competente e RLS.