Il datore di lavoro, compiti e obblighi per la sicurezza aziendale

marzo 06, 2012

Secondo gli articoli 17 e 18 del D.Lgs. 81/08, del  Testo Unico sulla Sicurezza il datore di lavoro è la la figura che ha maggiori obblighi e responsabilità in tema di sicurezza sul lavoro all’interno di ogni azienda.

Nelle aziende di grandi dimensioni spesso il datore di lavoro è costretto a delegare alcuni dei suoi compiti e si avvale di figure preposte al controllo circa il rispetto delle condizioni di sicurezza, mentre nel caso di piccole aziende partecipa più attivamente alla gestione della sicurezza, tanto che può ricoprire anche il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.

 

Obblighi del datore di lavoro

Il datore di lavoro è il principale responsabile della sicurezza dei suoi dipendenti, proprio per questo deve controllare personalmente che le misure di sicurezza in azienda siano attuate correttamente.
Se alcuni compiti del datore di lavoro possono essere delegati alcuni di questi devono, secondo la normativa vigente, essere da lui espletati. Tra questi figurano:

  • La valutazione dei rischi sul luogo di lavoro e la compilazione del DVR
  • La programmazione delle misure di prevenzione
  • La designazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione
  • La nomina del medico competente

Anche la gestione delle emergenze rientra tra i compiti del datore di lavoro che però può nominare delle figure preposte come l’addetto al primo soccorso e l’addetto antincendio.